Sfrutta al meglio la luce invernale - Sébastien Devaud

Sfrutta al meglio la luce invernale - Sébastien Devaud

Regista e produttore da oltre 16 anni, Sébastien Devaud è soprattutto un appassionato di immagini. Dalle riprese e dai processi di post-produzione di pubblicità e video musicali alla fine degli anni novanta, è passato alla trasmissione TV e il suo lavoro si distingue per l'uso di moderni effetti di luce e di profondità di campo. Ha inoltre compreso fin dall'inizio il potenziale dei filmati ripresi con la rivoluzionaria fotocamera reflex digitale EOS 5D Mark II e oggi utilizza l'intera gamma di fotocamere e obiettivi Canon in tutte le sue produzioni.

Con la luce naturale ridotta al minimo nelle giornate più brevi dell'anno e le nostre case e città decorate con i colori brillanti delle luci natalizie che si accendono di sera, abbiamo intervistato Sébastien per ottenere alcuni suggerimenti su come sfruttare al massimo la luce invernale per immagini e video, oltre che per scoprire qualcosa in più sul suo personale percorso nel mondo dell'imaging.

 

Cogliere le atmosfere invernali

Sébastien ha voluto sottolineare l'importanza di considerare il clima invernale come un'opportunità e non come uno svantaggio, prima di delineare tre punti chiave per cogliere l'atmosfera di una fredda giornata d'inverno.

© Sébastien Devaud - Canon Explorer. Scatto realizzato usando Canon EOS C100 con obiettivo EF 400mm f5.6L USM, esposizione 1/50 sec. a f/5,6 e ISO 850.

"Per catturare l'atmosfera speciale di un paesaggio invernale, consiglio di utilizzare un teleobiettivo per creare un forte contrasto tra il primo piano e lo sfondo."

"Come al solito l'alba e il tramonto sono momenti magici, i migliori per catturare l'atmosfera di una giornata d'inverno. Il crepuscolo, dopo il tramonto del sole ma prima del buio della sera, rappresenta quella fugace e particolare condizione di equilibrio tra luce e ombra che in inverno diventa un momento magico per realizzare gli scatti. Una forte nevicata in quel momento può aggiungere un'atmosfera spettacolare che accentua la potenza della composizione. Per quanto riguarda gli scatti all'alba, la cosa positiva è che in inverno il sole sorge tra le 7:00 e le 8:00 invece che tra le 4:00 e le 5:00 come d'estate. Così si può dormire un po' di più!!!

"La scelta delle impostazioni può essere più complessa da gestire d'inverno, quando si realizzano scatti di paesaggi innevati o cieli nuvolosi. È meglio aumentare leggermente l'esposizione rispetto all'impostazione automatica, in modo che la neve o il cielo appaiano più bianchi che grigi. Gli scatti in bianco e nero sono una buona soluzione per esaltare gli elementi spettacolari di questa stagione, mentre nebbia, foschia, nuvole basse o acqua possono aggiungere un'atmosfera particolare agli scatti invernali."

© Sébastien Devaud - Canon Explorer. Scatto realizzato usando Canon EOS 5D Mark III con obiettivo EF 70-200mm f/4L IS USM, esposizione 1/125 sec. a f/8 e ISO 400.

"Nella foto, scattata durante l'ora magica, il riflesso del cielo colorato sulla spiaggia bagnata offre una potente cornice per il mio vero soggetto: gli uccelli."

 

Luci scintillanti...

Sébastien fornisce alcuni utili suggerimenti sul modo migliore per cogliere lo scintillio delle luci colorate e dei fuochi d'artificio che rappresentano una parte integrante del periodo natalizio.

"La difficoltà maggiore in questi tipi di scatti è catturare l'alta gamma dinamica tra il buio profondo e i dettagli illuminati dalle brillanti luci colorate.

"Quando effettuo riprese di filmati con il sistema Cinema EOS di Canon, uso sempre un profilo Canon Log Gamma per ottenere la giusta esposizione. È il modo migliore per gestire e catturare l'alta gamma dinamica e ottenere il massimo livello di flessibilità e dettagli nella gradazione cromatica. Se si lavora con una reflex digitale è opportuno utilizzare un treppiede e un telecomando per avviare e interrompere la registrazione ed essere sicuri che non vi siano vibrazioni. Per evitare la sovraesposizione, consiglio di regolare manualmente le impostazioni e utilizzare la luce diurna per il bilanciamento del bianco.

"La scelta della velocità dell'otturatore varierà a seconda dei risultati desiderati, ma è importante fare attenzione in quanto alcune luci LED di qualità scadente possono creare un effetto flicker. Come ho già accennato prima, l'ora magica è il momento migliore per scattare foto in ambienti esterni, mentre per gli interni, accendendo la luce ambientale, si può ottenere il giusto equilibrio tra le brillanti luci colorate e lo sfondo."

© Sébastien Devaud - Canon Explorer. Scatto realizzato usando Canon EOS C300 con obiettivo EF 8-15mm f/4L Fisheye USM, esposizione 1/12 sec. a f/5,6 e ISO 1250.

"Il riflesso delle luci colorate sul lunotto posteriore amplifica il movimento dell'auto in questa immagine, che è stata estratta da una sequenza filmata HD ripresa in slow motion per rendere sfocata la strada."

 

...e fuochi d'artificio

"Anche per i fuochi d'artificio esistono diverse tecniche di scatto, a seconda del risultato che si desidera ottenere. È necessario utilizzare le impostazioni di esposizione manuale invece della modalità automatica per evitare la sovraesposizione delle immagini. Personalmente preferisco una velocità dell'otturatore lenta, pari o inferiore a 1/25 di secondo, l'apertura massima dell'obiettivo, un ISO non superiore a ISO 2500 (per evitare rumorosità) e un bilanciamento del bianco con luce diurna. Per stabilizzare le immagini è opportuno utilizzare un treppiede o un obiettivo con stabilizzatore d'immagine."

© Sébastien Devaud - Canon Explorer. Scatto realizzato utilizzando Canon XF305, esposizione 1/50 sec. a f/4, guadagno +3 dB.

"Per riprendere i fuochi d'artificio è sempre meglio inquadrare l'immagine tenendo in primo piano il retro del pubblico o gli edifici, per far risaltare lo spettacolo in tutta la sua maestosità.

"L'acquisizione delle immagini in slow motion dipende dalle opzioni tecniche a disposizione. Con una reflex digitale tradizionale, suggerisco di effettuare la ripresa del filmato a 50 fps e di modificarlo in 25 fps una volta terminato. È anche possibile giocare con scatti non a fuoco per creare un piacevole effetto bokeh o sperimentare con i riflessi sull'acqua o su uno specchio.

"Nel complesso credo che riprendere i fuochi d'artificio sia un po' una pazzia, quindi il mio suggerimento finale è quello di rivolgere la fotocamera verso il pubblico che assiste allo spettacolo. Non solo è possibile coglierne le emozioni, ma anche fotografare gli occhi delle persone impreziositi di stelle e i bellissimi riflessi delle luci colorate sui loro volti."

© Disneyland Paris. Scatto realizzato usando Canon EOS C300 Mark II con obiettivo CN-E 30-300mm T2.95-3.7L S, esposizione 1/100 sec. a f/3,7 e ISO 1250.

"Durante i fuochi d'artificio, o altri spettacoli ed eventi, spesso è preferibile cercare l'effetto di stupore nel pubblico e cogliere le stelle nei loro occhi."

 

Strumenti diversi, stesse tecniche

Sébastien ha evidenziato anche che, indipendentemente dallo strumento utilizzato, si applicano le stesse tecniche per riuscire a sfruttare la difficile luce invernale.

"Con la nuova generazione di prodotti oggi disponibile, tutti possono trovare lo strumento giusto per ottenere risultati ottimali. Pertanto, sebbene io preferisca realizzare i miei filmati con Cinema EOS C300 Mark II e Canon Log, un fotografo sceglierà una fotocamera reflex digitale e riprenderà la stessa scena in formato RAW. Ma per quanto riguarda le tecniche con cui gestire condizioni di luce difficili, non credo che ci siano differenze sostanziali tra fotografia e video."

E aggiunge un paio di suggerimenti per coloro che non sono esperti nella ripresa di filmati con la fotocamera.
"Nel 2009 avrei detto "fate molta attenzione innanzitutto alla messa a fuoco, in secondo luogo alla stabilizzazione, quindi all'esposizione manuale e infine alla scelta della giusta compressione per la registrazione del bitrate delle fotocamere".

"Oggi è tutto molto più semplice. La nuova generazione di reflex digitali Canon include una gamma completa di eccezionali strumenti di assistenza tecnica, che permettono di concentrarsi esclusivamente sull'inquadratura. L'unico ulteriore consiglio che posso dare è quello di registrare l'audio live su un registratore separato per ottenere risultati professionali."

La borsa dell'attrezzatura di Sébastien:

Fotocamere
Canon EOS C300 e C300 Mark II
Canon EOS 1D C

Obiettivi
EF 70-200 f/2.8L IS II USM
EF 14mm f/2.8L II USM
EF 24-70 f/2.8L II USM
EF 100mm f/2.8L IS USM
TS-E 24mm f/3.5L II
Extender EF 2x III

Share this post